Radiazioni ionizzanti. Aifm: “Ancora scarsa la conoscenza tra la classe medica”

-

-

HomeBlogRadiazioni ionizzanti. Aifm: “Ancora scarsa la conoscenza tra la classe medica”

E’ questo il titolo dell’articolo pubblicato su Quotidiano Sanità, che rivela alcuni dati preoccupanti. Mentre nella popolazione non turba (il team che gestisce de #ilfisicomedicorisponde ci è abituato), la scarsità di conoscenza nella classe medica preoccupa, e non poco. I risultati della ricerca, condotta da GPF Inspiring Research e presentata all’AIFM Day 2021, non lasciano dubbi: un campione di medici di base e dentisti mette in evidenza come solo il 41,7% dichiara di conoscere bene le radiazioni ionizzanti e i rischi per la salute del paziente. Tante le conseguenze di questa situazione: in primis, la possibilità di prescrivere indagini radiologiche senza ponderare il rapporto beneficio-rischio; ma non solo: non conoscere può portare anche a non prescrivere esami anche quando sono strettamente necessari per un corretto percorso diagnostico-terapeutico.

Nel terzo millennio è inaccettabile lavorare in sanità accettando una situazione simile, alla quale va posto rimedio; i fisici medici, col loro bagaglio di conoscenza, accettano la sfida e sono pronti a fare la loro parte.

Commenti