Notifiche
Cancella tutti

illuminazione stradale interferenza con struttura in cls armato

Agata Milazzo
(@agata-milazzo)
Membro

Salve, alcuni giorni fa' mi è successo un fenomeno alquanto strano che riguarda la struttura portante di un edificio (villetta plurifamiliare a due livelli con 3 unità abitative posta su terreno lavico in provincia di Catania).
Un residente di detto immobile percepiva scariche elettriche (mai sentite prima) camminando sul pavimento del piano rialzato (a contatto con giardino con prato il cui tasso di umidità in tale periodo è elevato a seguito dell'irrigazione giornaliera). Inoltre in vicinanza delle strutture portanti (pilastri e travi) percepiva una certa energia (campo magnetico) che lo faceva "sbandare".
Ipotizzando una dispersione ho fatto verificare i tre impianti ed è emerso che probabilmente a suo tempo (fine anni '60) l'impianto elettrico sia stato messo a terra collegandolo ai ferri della struttura. La verifica ha anche accertato che la messa a terra dei diversi elettrodomestici presenti e prese funziona correttamente.
Staccando gli impianti la "sensazione" scompare del tutto.
Ad impianti attivi, specialmente di sera, il soggetto non è in grado di restare in casa.
Contattata l'Enel, spiegando telefonicamente la sintomatologia, mi si risponde che probabilmente c'è una dispersione e mi si manda una squadra che dichiara che la loro rete di distribuzione è ok.
A questo punto chiedo al comune di spegnere un lampione della pubblica illuminazione con condensatore che è a poco meno di due metri dall'immobile e, a circa due ore dallo spegnimento del lampione, i fenomeni scompaiono (premetto che il soggetto non sapeva che il lampione era stato disattivato).
A due giorni dalla disattivazione del lampione i fenomeni sono scomparsi e non è stato apportato alcun intervento agli impianti domestici.
Ovviamente il comune ha necessità di riattivare il lampione della pubblica illuminazione e, pertanto, vi chiedo se sapreste indicarmi che tipo di corpo illuminante fare installare al fine di non ripetersi la problematica.
Vi chiedo, inoltre, se avete una spiegazione sul caso.
Grazie
ing. Agata Milazzo

Citazione
Topic starter Pubblicato : 4 Luglio 2019 08:31
 Anonimo

Buongiorno,

quello che ci racconta è piuttosto insolito, stante il fatto che le verifichhe del caso sono state fatte, con risultato negativo rispetto a possibili anomalie. La cosa più strana è il lungo tempo di latenza, circa due ore, trascorso fra lo spegnimento del lampione e la scomparsa della sintomatologia. A proposito di di sintomatologia, a fronte di una soglia media nella popolazione, ciascun individuo ha una propria soglia oltre la quale i sintomi si manifestano; è stato chiesto ad altre persone se provano le stesse sensazioni entrando nell'appartamento? Già la risposta a questa domanda potrebbe fornire elementi per valutare la situazione. 

Quello che le possiamo suggerire è di interpellare qualche collega fisico medico della zona, esperto in materia, chiedendogli di ripetere le misure. Trova qui un elenco delle strutture di Fisica Medica in Italia, nel caso non riuscisse ad ottenere le informazioni che desidera ci contatti nuovamente e cercheremo di metterla in contatto con qualcuno.

Cordiali saluti.

RispondiCitazione
Pubblicato : 7 Luglio 2019 09:39
Condividi: