————————————————-
Aifm News N. 1216 – 22.05.2019
————————————————-

01. Tac con radiazioni dimezzate: una NON scoperta in uso da 10 anni

In questi giorni ha avuto molto eco sui giornali la notizia di una sensazionale scoperta riguardante la riduzione della dose in TC. 

AIFM ha cercato di fare chiarezza e riportare la notizia corretta e sui giusti binari.

Si riporta quindi la notizia ANSA di oggi 22 maggio (se vuoi puoi linkare!!)  e altra rassegna stampa di rettifica uscita.

MILANO 

(ANSA) – MILANO, 22 MAG –

Tac con radiazioni ridotte:esperta IEO, algoritmo ha 10 anni . Sarebbe in commercio da 10 anni e quindi “tutto fuorché nuovo” l’algoritmo in grado di dimezzare la dose delle radiazioni della Tac, che è valso il premio Health Technology Challenge (Htc) attribuito dagli organizzatori del congresso nazionale degli ingegneri clinici alle due giovani ingegnere campane Michela D’Antò e Federica Caracò. Lo dice Daniela Origgi, Vicedirettore del Servizio di Fisica Sanitaria dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) e Membro Consiglio Direttivo AIFM (Associazione Italiana di Fisica Medica). “Come Fisico Medico, che da sempre collabora con i radiologi per ridurre la dose ai nostri pazienti ottimizzando i protocolli in Tac – afferma Origgi in una nota – ho inizialmente pensato che fosse proprio una bella notizia. Ma con grande delusione e stupore apprendo che il premio è stato assegnato non tanto per un nuovo algoritmo, ma per la ‘Valutazione di un protocollo per la verifica delle funzionalità di un sistema di riduzione della dose installato su tomografi assiali computerizzati'”. “La cosa più paradossale – continua il fisico medico dell’Ieo – è che l’algoritmo iterativo in questione è in commercio da 10 anni e implementato su moltissime apparecchiature del territorio italiano”. Origgi spiega che sono tantissime le pubblicazioni scientifiche su questo argomento, iniziate nel 2009: “Ormai sono impiegati algoritmi iterativi ancora più avanzati proposti dalle principali Aziende produttrici di apparecchiature radiologiche, che consentono un’ulteriore riduzione della dose”. Il fisico medico dell’Ieo non si stupisce che “due giovani ingegnere curiose (con cui tra l’altro si è ieri complimentata la ministra della Salute, Giulia Grillo, ndr) abbiano intrapreso l’iniziativa di fare misure su una TC per verificare che effettivamente questi algoritmi possano ridurre la dose se utilizzati correttamente, ma piuttosto – sottolinea – che tale lavoro sia stato presentato a un convegno nazionale come un lavoro originale e che una giuria tecnica di Ingegneri Clinici lo abbia premiato come soluzione innovativa”. (ANSA).

 Tac con radiazioni dimezzate: Una non scoperta in uso da 10 anni. Dalle pagine del Panorama della Sanita  http://www.panoramasanita.it/2019/05/22/tac-con-radiazioni-dimezzate-una-non-scoperta-in-uso-da-10-anni/

Una nuova straordinaria scoperta per ridurre la dose in TAC? Risponde Dal Blog AIFM sempre la Dott.ssa Daniela Origgi:
“Sulla stampa online in questi giorni è stata ripresa la notizia di due ingegnere campane che hanno ricevuto un premio al Congresso Nazionale degli Ingegneri Clinici, tenutosi a Catanzaro negli scorsi giorni per l’invenzione di un algoritmo di riduzione della dose in TAC. Leggi tutto.
 
Si invitano i soci a commentare il blog, a diffondere i testi di Daniela dalla pagina facebook di AIFM e sugli altri canali Social Twitter e Linkedln.

02. Nuovo decreto sui DPI

Si segnala ai soci la pubblicazione del recente DECRETO LEGISLATIVO 19 febbraio 2019, n. 17. Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 2016/425 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016, sui dispositivi di protezione individuale e che abroga la direttiva 89/686/CEE del Consiglio. (19G00023) (GU Serie Generale n.59 del 11-03-2019). Leggi tutto.
Si invitano i soci a partecipare al blog sull’argomento https://www.fisicamedica.it/blog/novit%C3%A0-dpi-decreto-legislativo-19-febbraio-2019-n-17

​03. Opportunità di lavoro

Numerose nuove opportunità di lavoro nella nostra area Trovalavoro.
Medical Physicist (Nuclear Medicine)(P4) – (2019/0264 (020252))
Avviso pubblico per la ricerca di personale collaboratore profilo Fisico Ricercatore nel Progetto Biopstage
Avviso per l’assunzione a tempo determinato (18 mesi, nelle more di espletamento di concorso) di n. 2 dirigenti fisici di fisica sanitaria, Udine
Ricerca di 1 Specialista in Fisica Medica, Fondazione Poliambulanza Brescia
Avviso assunzione a tempo determinato (contratto di 6 mesi) di un fisico medico impegnato in radioterapia presso l’Ospedale S. Giovanni Calibita FBF Isola Tiberina, Roma
Contratto in libera  professione a tempo pieno presso l’Ospedale S. Pietro Fatebenefratelli  di Roma

​04. Dona il 5 per 1000 ad AIFM

Per i giovani e la ricerca in Fisica Medica a supporto della diagnosi e terapia con radiazioni.

Uno sforzo che non costa nulla!!! Utilizzate e diffondente il CF.

C.F. AIFM 02477470120 (inserire sul modulo di dichiarazione dei redditi)