mercoledì, Ottobre 21, 2020

Emergenza – Radiologia

-

-

Home Blog Emergenza – Radiologia

In questo blog vogliamo raccogliere e condividere suggerimenti, indicazioni, domande relative al tema Radiologia (RX convenzionale, TC, RM…), utili per ottimizzare l’attività dei fisici medici in questo settore.

Commenti

7 COMMENTI

  1.  

    Il Responsabile della Sezione di supporto tecnico al ssn in materia di radiazioni dell’INAIL (rif. Art. 7.2 DPR 543794e smi), Dott. Francesco Campanella, ha diffuso una importante nota relativa ai criteri di valutazione ispettiva in tempi di emergenza covid-19. La possiamo leggere qui.

  2. Il Collegio di Radioprotezione in ambito Sanitario ha emesso indicazioni per l’esecuzione in sicurezza di esami RX torace in ambienti dedicati alla gestione di pazienti COVID-19 (terapie intensive e subintensive, accettazione percorso COVID, reparti di isolamento, e altri). Troviamo qui il documento

  3. Porto la nostra esperienza:
    premetto che abbiamo due sedi ospedaliere, una di esse sta diventando ospedale CV provinciale
    1) TPS: stiamo attivando il remote desktop sul TPS da intranet locale (intra-ospedaliero per evitare assembramento in RT) e in remoto da casa nel malaugurato caso di quarantena
    2) stiamo attivando i protocolli HRCT e oncologici su CT di RT e CT di PET.
    3) stiamo dedicando 3 portatiili al CV (spostandoli di ospedale (art22) e, in caso di due fermi da tempo rifacendo anche accettazione contingente al torace per CV
    4) sospendiamo i controlli procastinabili se su macchine in zone ad elevata frequentazione
    5) per il personale, stante il DPCM, ci stiamo organizzando per ridurre la possibilita’ di esposizione facendo turni appropriati
    Hope it helps.
    Stephane Chauvie, Cuneo

  4.  

     

    Ci stiamo preparando a predisporre un protocollo ottimizzato per TC torace per polmonite da COVID-19 (sembra che sia estremamente efficace per valutare il danno interstiziale).

    Da un rapido sguardo alla scarsa letteratura degli ultimi giorni, non mi sembra di trovare un’indicazione media (si passa da acquisizioni a 5mm a 1,5, ricostruzioni con kernel diversi etc etc). Qualche suggerimento?

    Pur nell’emergenza e nella priorità della diagnosi, oppure proprio per dare il nostro contributo, identificare un buon protocollo per un esame che potrebbe diventare molto diffuso e ripetuto penso potrebbe essere importante

  5. Ciao.

    Il nostro ospedale sta valutando la possibilità di dotarsi di un apparecchio radiologico portatile per effettuare RX torace presso i domicili di persone che ne avessero bisogno in relazione al COVID-19.

    Qualcuno ha suggerimenti in merito alle procedure autorizzative necessarie?

    Infatti la linea rigorosa sembrerebbe essere la richiesta di nulla osta al prefetto ex art.27. Una alternativa è la comunicazione ex art.22, molto meno onerosa e più veloce. Qualcuno ha già esperienza in materia?

    Grazie.

  6. Mi sembra importante condividere i 4 suggerimenti da parte dei radiologi coinvolti nelle indagini di pazienti sintomatici; nonostante abbiano avuto contatto con 3083 pazienti, nessuno di loro ha contratto l’infezione. Vale la pena di condividere le indicazioni con i radiologi che operano nei nostri ospedali.

     

    Huang and colleagues described four actions the radiology department took to control infection spread among staff and patients.

    1. Established an emergency management and infection control team, chaired by the radiology department director. The team’s responsibilities include coordinating infection control between hospital management and radiology, collecting and disseminating to staff current infection control information (often via the WeChat app), and developing an emergency plan to ensure the department continues to function normally.
    2. Reconfigured the radiology department. The emergency management team divided the department into “contaminated,” “semicontaminated,” “buffer,” and “clean” zones. The contaminated area is isolated with physical barricades and includes CT and digital radiography exam rooms designated for patients with suspected or confirmed COVID-19. The semicontaminated area has a fever-CT control room (see below) and patient exam areas, while the buffer zone features access areas for medical staff and a dressing space for technologists. The administrative office and the reading room are in the clean area.
    3. Provided personal protection gear and staff training. The team ensures that its staff have protective gear and requires them to wear and remove this gear according to infection control protocol. To mitigate stress, it offers technologists a four-hour break from the contaminated area once per week; it also monitors staff for symptoms of COVID-19. Staff are regularly reminded to take personal protective measures (not touching the mask or their eyes, washing their hands).
    4. Established a “fever CT” protocol. The protocol is reserved for scanning patients with fever or who are suspected of having COVID-19 and includes the following:
      • Notifying the radiologist in advance of a patient with suspected disease
      • Routing the patient to the fever-CT waiting area through a fever access area
      • Performing the exam, then disinfecting the equipment (chlorine wipes, turning off air conditioners to prevent air contamination, using ultraviolet light for 60 minutes, four times per day)

    With these measures in place, 3,083 people with fever underwent CT exams between January 21 and March 9, and no radiology staff showed signs of being infected with the novel coronavirus, Huang’s and colleagues noted.